News Piatti e Ricette

Video: una Cacio e Pepe “made in Garda”

14

E’ sicuramente uno dei piatti più sorprendenti che vi può capitare di assaggiare quest’estate sul lago di Garda: i Rigatoni Cacio e Pepe cotti in Vescica di Maiale del Lido 84 di Gardone Riviera sono già un must e rappresentano senza dubbio l’esempio ideale di una rivisitazione al tempo stesso rispettosa e innovativa della grande tradizione gastronomica popolare italiana. La ricetta ha già conquistato all’inizio dell’anno il Premio Creatività in Cucina 2016 all’ultima edizione del congresso Identità Golose: Riccardo Camanini, chef del Lido, è partito da un classico della cucina romana, reinterpretato radicalmente attraverso l’inserimento di tutti gli ingredienti a crudo (acqua, pasta, Pecorino Romano, pepe) in una vescica di maiale, successivamente messa a bollire per un tempo molto superiore al normale minutaggio di cottura della pasta (si possono superare anche i 30 minuti). La vescica viene poi tagliata al tavolo di fronte al cliente per rivelare una miscela di sapori densi ma di grande equilibrio, elevati alla massima potenza dal contatto con la vescica. Oltre al palato, il piatto accontenta anche gli occhi proponendosi al cliente in modo sicuramente singolare. Qui sotto potete vedere il video della preparazione al tavolo.

 

 

 

 

Riccardo Camanini è reduce da San Francisco, dove nei giorni scorsi ha partecipato all’evento Gelinaz Walk With Us insieme a 15 altri grandi chef. Nella città californiana lo ched del Lago Di Garda si sta facendo conoscere grazie anche all’introduzione di un suo piatto nel menù del ristorante In Situ, aperto dallo chef tristellato Corey Lee al Museum of Modern Art (MOMA): la carta è infatti costruita come un’esposizione di capolavori della gastronomia contemporanea, con 80 ricette ideate da altrettanti cuochi di tutto  il mondo. Il piatto di Camanini è un altro primo piatto semplice e geniale allo stesso tempo: lo Spaghettone Burro e Lievito di Birra, realizzato con soli tre ingredienti.

Lascia un Commento