News

Dal 2018 matrimoni da favola a Gardone Riviera

wedding clarke

Il 2018 si apre con una doppia, importante novità per le coppie che si preparano al giorno del fatidico sì: da quest’anno infatti sarà possibile celebrare matrimoni ed unioni civili in due vere e proprie istituzioni storiche del lago di Garda. Il comune di Gardone Riviera ha infatti aperto la porta alla celebrazione dei riti civili al Vittoriale ed al Grand Hotel Gardone, sicuramente i due luoghi più profondamente legati alla storia del territorio. A partire per prima proprio la casa museo di Gabriele D’Annunzio, la più visitata d’Europa con oltre 250 mila visitatori nel 2017 (per un aumento del 10,78%): stipulata la convezione con il Comune, il Vittoriale mette a disposizione delle celebrazioni l’Auditorium, su quale veglia l’aeroplano biposto che accompagnò il Vate nel celebre volo su Vienna, e i Loggiati affacciati sulla casa del Poeta, dai quali si gode una vista meravigliosa sul Garda.

A ruota è arrivata la notizia di un’analoga convezione sottoscritta dal comune con il Grand Hotel Gardone, vero e proprio simbolo del turismo gardesano con oltre 130 anni di storia alle spalle. Anche in questo caso, per gli innamorati, l’occasione di sposarsi nel cuore della storia, in un albergo che nel suo glorioso passato ha ospitato personaggi come lo stesso D’Annunzio, come Winston Churchill, Re Giorgio di Sassonia, e più recentemente mostri sacri della musica rock come Patti Smith, Lou Reed, Ben Harper.

Il costo richiesto dal Comune per la celebrazione del rito civile nell’ufficio separato di Stato Civile all’interno del Grand Hotel Gardone è di 1000 euro.

Due le soluzioni proposte dall’Hotel per la cerimonia: la prima è il sontuoso Salone delle Feste con terrazza mozzafiato affacciata sul lago di Garda, che agli inizi del ‘900, negli anni della Belle Epoque, fece da palcoscenico ai ricevimenti più sfarzosi della nobiltà mitteleuropea, o la più intima e raccolta ma altrettanto spettacolare è la la Sala Virgilio, anche questa vista lago.

 

Lascia un Commento