News

Lugana-Valtènesi, il Garda in scena a Vinitaly

vinitaly

Mancano ormai pochi giorni al debutto di Vinitaly 2018: la 53esima edizione della rassegna internazionale di Verona è in programma dal 15 al 18 aprile, e l’intero mondo del vino è in fermento per quello che rimane l’appuntamento fieristico clou dell’annata. La riviera bresciana del Garda non fa eccezione e si prepara a presentarsi sul proscenio della manifestazione con i suoi gioielli migliori oltre che con un nutrito plotone di cantine, tra le quali anche numerose associate alla Strada dei vini e dei sapori del Garda.

Il Lugana, tanto per cominciare, arriva a Vinitaly con un bagaglio d oltre 80 etichette in degustazione nelle varie tipologie, dai “base” dell’ultima annata allo spumante passando per vendemmia tardiva e riserva. Il fenomeno non accenna a conoscere cedimenti: il Lugana, la la prima DOC lombarda, 50 anni i vita festeggiati lo scorso anno, rimane campione di export in Lombardia con una quota record pari all’80% della produzione, arrivata a superare quota 15 milioni di bottiglie nel 2016. Il 40% del famoso bianco gardesano viene bevuto in Germania, primo mercato in assoluto. Il resto viene assorbito perlopiù dai Paesi del Nord Europa e dal Nord America.

Sarà invece sotto il segno del rosa il Vinitaly del Consorzio Valtènesi, realtà di riferimento vinicola della riviera bresciana del Garda con un territorio da 1000 ettari vitati e 80 cantine presenti sul mercato. La Valtènesi è la patria elettiva del Groppello, principale elemento caratterizzante del Valtènesi Chiaretto, il Rosè storico del territorio nel cui uvaggio possono essere presenti anche altre uve quali Marzemino, Barbera e Sangiovese. A Vinitaly il Chiaretto sarà grande protagonista di una serie di iniziative in collaborazione con quattro grandi rosati Doc italiani da uve autoctone (Chiaretto di Bardolino, Cerasuolo d’Abruzzo, Castel Del Monte e Salice Salentino). Collaborazione che prenderà il via dal patto di promozione unitaria fra i cinque consorzi: la firma sabato 14 aprile a Bardolino alla vigilia della giornata inaugurale dell’expo veronese.

Sotto il segno di questo confronto a cinque la degustazione in programma per lunedì 16 aprile alle 14 nella sala polivalente del Palaexpo Regione Lombardia, nel corso della quale verrà anche annunciata l’11esima edizione di Italia in Rosa, la grande rassegna nazionale dedicata al mondo del vino in rosa organizzata dal Consorzio Valtènesi in programma a giugno nel castello di Moniga del Garda.

La partnership tra i cinque consorzi caratterizzerà anche le due Masterclass in programma per martedì 17 alle 11 e alle 15, con dieci etichette, due per ciascuna delle cinque aree coinvolte, condotte da Angelo Peretti di Internet Gourmet.

Novità anche allo stand consortile, dove saranno presenti tutti i vini tutelati dal Consorzio Valtènesi, con un occhio particolare per il Valtènesi Chiaretto che da quest’anno si potrà degustare con nuove modalità: i visitatori dovranno accreditarsi, verranno forniti di un bicchiere per degustare autonomamente  tutte le etichette che saranno presentate in esposizione in easy cooler per ogni singola bottiglia. Tale modalità di degustazione sarà inoltre ripetuta anche nello stand del Consorzio Bardolino dove i Chiaretti di Valtènesi saranno ospiti insieme ai rosati degli altri consorzi congiunti.

Lascia un Commento