Chef e Ristoranti News

Al San Rocco il debutto della Rassegna Pesce di Lago

San Rocco1

Mangiare in un antico monastero francescano del 1300. Oggi trasformato in moderno ristorante con albergo da 25 camere e piscina, perduto tra gli ulivi nella quiete delle colline della Valtènesi affacciate sul Garda. Questa l’incantevole cornice destinata ad ospitare la prima tappa della Rassegna dei Menù di Pesce di Lago 2017, l’ormai tradizionale itinerario enogastronomico d’autunno della Strada dei Vini e dei Sapori del Garda al debutto giovedì 5 nelle sale del ristorante San Rocco a Soiano.

Nelle mani della famiglia Manestrini dal 1880, arricchito da una cappella privata dove vengono anche effettuate cerimonie, il locale è condotto ormai da cinque anni da Paolo Manestrini, che lo ha rilanciato con una impronta completamente nuova.

“E’ stato completamente rivisto con un’impostazione più moderna e raffinata, a partire dagli arredi in cui il bianco è colore predominante sposato alla pietra delle antiche mura del convento a creare un contrasto molto caldo e suggestivo – racconta Manestrin -. Il mio personale intento è stato fin dall’inizio quello di proporre una cucina raffinata, con particolare attenzione ai prodotti locali ed alle eccellenze del territorio e non solo. Una proposta insomma molto pulita e netta, grazie alla valorizzazione di prodotti e sapori capaci di esaltarsi da soli”.

Lo chef è Domenico Masiello, viene dalla Puglia, è molto giovane ma ha già avuto esperienze in vari alberghi cinque stelle prima di approdare sul Garda. La sua cucina spazia dalla carne al pesce, sia di mare che ovviamente d’acqua dolce, in un menù che ha gà saputo esprimere una serie di “piatti bandiera” profondamente legati al territorio come il Filetto di persico del Garda in crosta di pistacchi su vellutata di piselli o il Risotto allo Zafferano di Pozzolengo con formaggella di Tremosine e foglioline di timo.

San Rocco 2

La particolarità è costituita anche dalla presenza in menù di piatti per vegetariani e vegani. “Una scelta – spiega Manestrini –  nata dalla volontà di accontentare la clientela a 360 gradi studiando piatti appositamente per queste esigenze”. Anche i dolci sono preparati dallo chef, e variano spesso in base all’ispirazione ed ai prodotti a disposizione e spesso sono preparati al momento. La carta dei vini è concentrata per scelta prevalentemente sulle etichette del territorio, dal Chiaretto al Lugana, con anche qualche divagazione in Franciacorta e nel Veneto.

Presente alla Rassegna del Pesce di Lago per il terzo anno consecutivo, il San Rocco avrà quest’anno l’onere del taglio del nastro per l’edizione 2017. Ecco il menù appositamente preparato per la serata:

 

Coregone in panura nera di olive su zuppetta di carote e ramato, crostone al timo

 

Tagliolino con tocchetti di persico, bronuoise di verdure al profumo di limone del Garda e timo

 

Trancio di trota salmonata su cilindro di verdure croccanti e granella di patate viola

 

Dessert fantasia dello chef

 

Anche quest’anno la cantina abbinata al San Rocco sarà Franzosi di Puegnago, una delle più importanti realtà produttive del territorio gardesano con una produzione particolarmente concentrata sui rossi di qualità ma anche sul Chiaretto oltre che sul Lugana.  Il menù è offerto al prezzo fisso di 32 euro tutto compreso: info e prenotazioni allo 0365-1980499.

Lascia un Commento