News

Natale, al via i mercatini di Cimego

cimego mercatini fontana

Il fascino di un antico borgo medievale, i sapori sinceri ed autentici della Valle del Chiese, la suggestione di un Natale d’incanto, nella quiete di un paesaggio di montagna sospeso al di fuori del tempo: da domenica 26 novembre tornano i Mercatini di Cimego, appuntamento natalizio ormai tradizionale di fine anno destinato a coinvolgere per un mese questo comune trentino strategicamente posizionato sulla strada per raggiungere importanti mete sciistiche come Campiglio, a pochi chilometri dalle acque del Lago di Garda. Qui, a Cimego, e per l’esattezza nella piccola frazione di Quartinago, prendono vita ormai da diversi anni questi mercatini assolutamente unici, che si distaccano dal folklore un po’ artefatto di tante iniziative similari per regalare all’avventore un’esperienza di grande autenticità. In questo caso infatti l’iniziativa prende vita occupando l’intero paese, con l’esposizione delle merci in antichi androni, cantine, corti e fienili rimasti esattamente come un tempo: qui ci si può addentrare nella storia ed entrare direttamente nelle case del borgo, per acquistare prodotti strettamente legati al territorio, dalle specialità agroalimentari del luogo (farine, formaggi, mieli, marmellate, infusi, liquori, burro, salumi) ad oggetti di autentico artigianato locale (sculture, quadri, ricami, maglieria, articoli natalizi….). Non mancheranno momenti di spettacoli e di musica dal vivo con i gruppi della tradizione, con la possibilità magari di incontrare dietro l’angolo anche quelle streghe sempre un po’ temute che qui, secondo la leggenda, erano di casa….

Negli spazi della Pro Loco e nei ristoranti del circondario nei giorni della manifestazione sarà poi possibile completare degnamente la propria visita a tavola, degustando le specialità della Valle del Chiese, a partire dalla polenta proposta nelle versioni Carbonera (con burro, formaggi, salame), o Macafana (burro, spressa e cicoria).

I mercatini saranno aperti per tutto dicembre nelle giornate del 2, 3, 8, 9, 10, 16, 17, 23 e 26, sempre dalle 9.30 alle 18 con l’eccezione del 2 e del 16 quanto è prevista un’edizione serale dalle 14 alle 21. Per chiudere in bellezza il 26 e 27 dicembre tornerà anche il magnifico presepe vivente nel vicino Castello di Bondone, a picco sul lago d’Idro, raggungibile a con navetta da Baitoni a due passi da Ponte Caffaro: ben 50 i figuranti che dalle 14 alle 18 di entrambe le giornate faranno rivivere la Natività  tra scorci di rara bellezze, rievocazioni di mestieri antichi e degustazioni di prodotti tipici.

Lascia un Commento